SystemCloud logo produttivita





Produzione (informazioni generali)

Questo modulo permette di definere per ogni articolo di magazzino una distinta base contenente i componenti che, attraverso una determinata lavorazione(miscelazione,assemblaggio,inscatolamento,ecc..), permettono di ottenere l'articolo (chiamato anche prodotto finito).
Grazie alla creazione di ordini di lavorazione è possibile scaricare automaticamente dal magazzino i componenti necessari a produrre N prodotti finiti e caricare quest'ultimi in stock. Nel dettaglio questo modulo permette di:

  • Definire per ogni articolo di magazzino una distinta di componenti con quantità impiegata, scarto e costo
  • Creare Ordini di Lavorazione con il dettaglio della ricetta necessaria alla lavorazione
  • Monitorare i costi abbinati ad ogni singola lavorazione
  • Assegnare le lavorazioni ad un determitato operatore
  • Eseguire lo scarico automatico delle materie prime utilizzate ed il carico dei prodotti finiti ottenuti
  • Gestire lo stato delle lavorazioni (Da caricare/Caricata)
  • Suddividere logicamente le lavorazioni per tipologia
  • Analizzare la produttività di ogni operatore

Tipo Lavorazione

Il tipo lavorazione ci permette di raggruppare logicamente le lavorazioni sulla base di caratteristiche comuni per poi poterle analizzare in termini statistici.
La logica di suddivisione è totalmente personalizzata sulla base della vostra esigenza.

Per inserire un nuovo tipo lavorazione selezioniamo nel menù funzioni la voce Produzione:

Selezioniamo la voce Tipo di lavorazione


In questo modo visualizzeremo l'elenco dei tipo lavorazioni presenti

Per procedere con l'inserimento selezioniamo l'icona Crea nuovo

Nella schermata di inserimento dovremo popolare i campi:


  • Codice ordinmento → valore opzionale, indicando un qualsiasi valore numerico(max 3 cifre) è possibile personalizzare la logica di ordinamento
  • Categoria lavorazione → macro categoria lavorazione, l'elenco è personalizzabile su richiesta al supporto tecnico
  • Genera numero lotto → indica se alla lavorazione deve essere attrubuito un numero di lotto progressivo su base annua
  • Nome lavorazione → descrizione/nome della tipologia di lavorazione

N.B.
La Categoria lavorazione di tipo PRODUZIONE ESTERNA permette di abbinare anagrafiche fornitori all'ordine di lavorazione e di stampare un apposito report PDF per comunicare l'ordine di lavorazione al fornitore.
Questa categoria permette di gestire al meglio tutte le lavorazioni in cui la trasformazione del prodotto finito o del semi lavorato non è eseguita all'interno della propria azienda ma affidata ad un fornitore esterno.

Crea Nuovo Ordine di Lavorazione

Per inserire un nuovo ordine di lavorazione accedere alla sezione produzione del menù funzioni

Nella parte superiore a destra possiamo filtrare gli ordini presenti presenti:

Per inserire un nuovo ordine di lavorazione clicchiamo sul pulsante Crea nuovo


Completiamo i campi presenti:


  • Tipo lavorazione → tipologia della lavorazione
  • Numero lavorazione → numero progressivo attribuito in automatico dal sistema
  • Data lavorazione → data di creazione della lavorazione
  • Numero lotto → nel caso il tipo della lavorazione preveda l'assegnazione di un numero di lotto rappresenta il numero progressivo attribuito in automatico dal sistema
  • Codice articolo e confezione → indicare l'articolo e la confezione oggetto della lavorazione(N.B. all'articolo deve essere abbinata una distinta base vedi guida)
  • Qty → quantità di prodotto da produrre
  • Operatore → selezionare un'anagrafica tra le anagrafiche dipendenti incaricato dell'esecuzione della lavorazione
  • Data inizio → data di inzio della lavorazione
  • Note → annotazione generica necessaria a meglio comprendere la lavorazione o per annotare particolari istruzioni d'esecuzione

Carico Ordine di Lavorazione

Quando la lavorazione è stata materialmente eseguita possiamo riportare l'esecuzione a sistema attraverso il menù Azioni associato alla lavorazione d'interesse selezionando la voce Carica lavorazione a magazzino


Se il Modulo Lotti non è attivo sarà sufficiente indicare la quantità effettivamente prodotta che può differire da quella prevista in fase di creazione, il sistema provvederà a ricalcolare il fabbisogno dei componenti in modo automatico.


Se è attivo il Modulo Lotti la schermata si completa delle informazioni necessarie a indicare sia il lotto riferito all'articolo prodotto che i lotti per ciascun componente della distinta di produzione.


N.B. In questo caso è possibile specificare un solo lotto per ogni componente in modo da permetterne la rintracciabilità.
Se la giacenza dei lotti riferiti ai componenti non permette di caricare la produzione è necessario suddividere la lavorazione in più lavorazioni a quantità inferiori.